Fabbricante di canzoni

2005 - SONY/BMG

  1. Che bella gente
  2. Fabbricante di canzoni
  3. Studentessa universitaria
  4. Vorrei cantare come Biagio
  5. L'isola
  6. Cellulare e Carta Sim
  7. Senza
  8. Telefonata per l'estate
  9. Ombrelloni
  10. La Filastrocca della Morlacca
  11. A Sambà
  12. L'Autistico
  13. Supidowski
  14. Rufus (Ghost track)
  15. Sul treno
  16. Angelo custode
  17. Questo è amore

L'album d'esordio presentato dallo stesso Simone:

SENZA 

“Quando ti svegli la mattina e non sai che cosa fare, prendi in considerazione che ti puoi riaddormentare…”

STUDENTESSA UNIVERSITARIA
Ancora oggi si sente il profumo del pane per le strade di alcuni paesi del sud. La mia studentessa fuori sede (e fuori contesto) ora respira lo smog e il caos di una gigantesca metropoli, e si accorge che “la vita non è dentro un libro di filosofia”.

VORREI CANTARE COME BIAGIO
Ho scritto questa canzone in un momento di grande sconforto per la mia carriera. Niente sembrava muoversi per me, eterno “condannato allo Stand-by”! Un destino beffardo ha voluto che diventasse il tormentone – divertissement dell’estate 2005. Ho superato le mie aspettative arrivando a cantare sia al Palalottomatica di Roma, che alla finale del Festivalbar all’Arena di Verona!

FABBRICANTE DI CANZONI
“Intro, strofa, strofa, ponte, ritornello…mi entra nel cervello!”
Esistono due modi per scrivere una canzone: il primo con l’ispirazione, la magia, il cuore; il secondo con la calcolatrice, la matematica, il cervello. Questa canzone è dedicata ai “pedofili musicali”, che inseguono ciò che piace alle ragazzine , pionieri di una nuova scienza che spesso abitano nelle zone alte delle classifiche.

L’ ISOLA
Il profumo di nuovi paesaggi e incontri, in un’isola lontana della Grecia.

LA FILASTROCCA DELLA MORLACCA
Nell’ Era del Videofonino e della Realtà Virtuale, esiste ancora la Maga del paese! la vecchietta che toglie il malocchio e le fatture, con il piattino e l’olio. Superstizione? Sicuramente un mondo di tradizioni e riti molto più affascinante di quello proposto oggi dalle “Wanna Marchi” di turno.

OMBRELLONI
Qualche tempo fa, il Direttore Artistico di un radio mi consigliò di scrivere una canzone per l’Estate. Avrei dovuto utilizzare termini come: “ombrelloni, spiaggia, mare, sabbia, gelato”…Mi dissero: ”Così sarà un successo!” …questo è il risultato!

A SAMBA’ (da Tuscolana)
Passeggiando sulla via Tuscolana, mi sono accorto che esistono più Ristoranti Cinesi che Trattorie. E non viceversa! Così, ho sentito in me una sorta di Saudade Brasilera per una Roma “sparida” che non ho mai vissuto.

STUPIDOWSKI
Il Signor Stupidowski è convinto di vivere in un mondo bellissimo perché si sveglia la mattina, apre la finestra e vede splendere il sole. È il menefreghista, il prototipo di uomo generato dal consumismo, che si accontenta e gode dell’apparenza delle cose.

SUL TRENO
Il mondo scorre veloce dal finestrino di un treno. “Sono un Pendolare per Amore, perché il mio cuore non ha binari, e mi fa deragliare…”

ANGELO CUSTODE
Una canzone dedicata alla Bellezza e all’ Amore che ne vive, nelle sue infinite forme. Angelo è il Custode di un Museo di Arte Antica, che s’innamora perdutamente della statua di Venere. È sempre lì, nuda, davanti agli occhi di migliaia di visitatori. Una notte decide di rapirla e riportarla in fondo al mare, dove nessuno potrà più ammirarla. Se non lui…

QUESTO È AMORE
Incontrai questa canzone nel 2002. La registrai in un emozionante atmosfera, con il suo autore, Sergio Endrigo. Oggi, è il migliore omaggio che io possa dedicare a questo mio grande maestro di arte e coerenza.

 

REPACK 2006: contiene anche le canzoni

- Che bella gente

- L'Autistico

- Cellulare e Carta Sim